LIFESTYLE 2022

CONTENUTODELCONTRATTODIVENDITADELPACCHETTOTURISTICO Costituiscono parte integrante del contratto di viaggio oltre che le condizioni generali che seguono, la descrizione del pacchetto turistico contenuta nel cata- logo, ovvero nel separato programma di viaggio, nonché la conferma di prenota- zione dei servizi richiesti dal viaggiatore. Essa viene inviata dal tour operator al viaggiatore o all’agenzia di viaggio, quale mandataria del viaggiatore e quest’ul- timoavràdirittodi riceverladallamedesima.Nel sottoscrivere lapropostadicom- pravenditadipacchetto turistico, il viaggiatoredeve tenerbene amente che essa dàper letto ed accettato,per sé eper i soggettiper iquali chiede il servizio tutto compreso, sia il contrattodi viaggio per come ivi disciplinato, sia le avvertenze in essa contenute, sia lepresenti condizionigenerali. 1.FONTILEGISLATIVE La venditadipacchetti turistici, che abbiano adoggetto servizida fornire in terri- torio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata dal Codice del Turismo, speci- ficamente dagli artt. 32 al 51- novies per come modificato dal decreto Legislativo 21 maggio 2018 n.62, di recepimento ed attuazione della Direttiva UE 2015/2302 nonché dalle disposizioni del codice civile in tema di trasporto e mandato, in quanto applicabili. 2.REGIMEAMMINISTRATIVO L’organizzatore e l’intermediario del pacchetto turistico, cui il viaggiatore si rivolge, devono essere abilitati all’esecuzione delle rispettive attività in base alla legislazione vigente, anche regionaleo comunale, stante la specifica competenza. L’Organizzatore e l’intermediario rendono noti ai terzi, prima della conclusione del contratto,gli estremidellapolizza assicurativaper la coperturadei rischideri- vanti da responsabilità civile professionale, nonché gli estremi delle altre polizze di garanzia facoltative od obbligatorie, a tutela dei viaggiatori per la copertura di eventi chepossano incidere sulla effettuazioneo esecuzionedella vacanza, come annullamentodel viaggio,o coperturadi spesemediche, rientro anticipato, smar- rimento o danneggiamento bagaglio, nonché gli estremi della garanzia contro i rischi di insolvenza o fallimento dell’organizzatore e dell’intermediario, ciascuno perquantodipropriacompetenza,aifinidella restituzionedelle sommeversateo del rientro del viaggiatore presso la località di partenza ove il pacchetto turistico includa il servizio di trasporto. Ai sensi dell’art. 18, comma VI, del Cod. Tur., l’uso nella ragione o denominazione sociale delle parole “agenzia di viaggio”, “agenzia di turismo”, “tour operator”, “mediatore di viaggio” ovvero altre parole e locu- zioni,anche in lingua straniera,dinatura similare,è consentitoesclusivamentealle imprese abilitatedi cui alprimo comma. 3.DEFINIZIONI Aifinidel contrattodipacchetto turistico si intendeper: a) professionista, qualsiasi persona fisica o giuridica pubblica o privata che, nell’ambito della sua attività commerciale, industriale, artigianale o professionale nei contratti del turismo organizzato agisce, anche tramite altra persona che opera in suonomeoper suoconto, investediorganizzatore,venditore,professio- nista che agevola servizi turistici collegatiodi fornitoredi servizi turistici, ai sensi dellanormativadi cui alCodicedelTurismo. b) organizzatore, un professionista che combina pacchetti e li vende o li offre in vendita direttamente o tramite o unitamente ad un altro professionista, oppure il professionista che trasmette ìdati relativi al viaggiatore aun altroprofessionista c) venditore, ilprofessionista,diversodall’organizzatore, che vendeooffre in ven- ditapacchetti combinatidaunorganizzatore. d)viaggiatore,chiunque intendeconcludereuncontratto,o stipulauncontrattoo è autorizzato a viaggiare in base a un contratto concluso, nell’ambito di applica- zionedella legge sui contrattidel turismoorganizzato. e) stabilimento, lo stabilimento definito dall’articolo 8, lettera e), del decreto legi- slativo 26marzo 2010,n.59; f) supporto durevole, ogni strumento che permette al viaggiatore o al profes- sionista di conservare le informazioni che gli sono personalmente indirizzate in mododapoterviaccedere in futuroperunperiododi tempoadeguatoallefinalità cui esse sono destinate e che consente la riproduzione identica delle informa- zionimemorizzate; g) circostanze inevitabili e straordinarie, una situazione fuori dal controllo della parte che invoca una tale situazione e le cui conseguenze non sarebbero state evitatenemmeno adottando tutte le ragionevolimisure; h) difetto di conformità, un inadempimento dei servizi turistici inclusi in un pac- chetto. i) punto vendita, qualsiasi locale, mobile o immobile, adibito alla vendita al detta- glioositowebdivenditaaldettagliooanalogostrumentodivenditaonline,anche nel caso in cui siti web di vendita al dettaglio o strumenti di vendita online sono presentatiaiviaggiatoricomeununico strumento,compreso il servizio telefonico; l) rientro, il ritorno del viaggiatore al luogo di partenza o ad altro luogo concor- datodalleparti contraenti. 4.NOZIONEDIPACCHETTOTURISTICO Lanozionedipacchetto turistico è la seguente: la combinazionedi almenodue tipidiversidi servizi turistici,quali: 1. il trasporto di passeggeri; 2. l’alloggio che non costituisce parte integrante del trasporto di passeggeri e non è destinato a fini residenziali, o per corsi di lingua di lungoperiodo; 3. il noleggiodi auto,di altri veicoliomotocicli e che richiedano una patente di guida di categoria A; 4. qualunque altro servizio turistico che non costituisce parte integrante di uno dei servizi turistici di cui ai numeri 1), 2) o 3), e non sia un servizio finanziario o assicurativo, ai fini dello stesso viaggio o della stessa vacanza, se si verifica almenounadelle seguenti condizioni: 1) tali servizi sono combinati da un unico professionista, anche su richiesta del viaggiatoreoconformementeauna sua selezione,primache siaconclusouncon- trattounicoper tutti i servizi; 2) tali servizi, anche se conclusi con contrattidistinti con singoli fornitori, sono: 2.1 acquistati presso un unico punto vendita e selezionati prima che il viaggiatore acconsenta alpagamento; 2.2offerti, vendutio fatturati aunprezzo forfettariooglobale; 2.3 pubblicizzati o venduti sotto la denominazione «pacchetto» o deno- minazione analoga; 2.4 combinati dopo la conclusione di un contratto con cui il professionista con- sente al viaggiatore di scegliere tra una selezione di tipi diversi di servizi turistici, oppure acquistati presso professionisti distinti attraverso processi collegati di prenotazioneper via telematicaove il nomedel viaggiatore,gli estremidelpaga- mento e l’indirizzo di posta elettronica sono trasmessi dal professionista con cui è concluso ilprimo contratto aunoopiùprofessionisti e il contratto conquest’ul- timooquestiultimiprofessionisti siaconclusoalpiù tardi24oredopo laconferma dellaprenotazionedelprimo servizio turistico. 5.CONTENUTODELCONTRATTO -PROPOSTA D’ACQUISTOEDOCUMENTIDAFORNIRE 1. Al momento della conclusione del contratto di vendita di pacchetto turistico o, comunque, appenapossibile, l’organizzatoreo il venditore, fornisce al viaggiatore una copiaouna confermadel contratto suun supportodurevole. 2. Il viaggiatore ha diritto a una copia cartacea qualora il contratto di vendita di pacchetto turistico sia stato stipulato alla contemporanea presenza fisica delleparti. 3. Per quanto riguarda i contratti negoziati fuori dei locali commerciali, definiti all’articolo 45, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, una copia o la conferma del contratto di vendita di pacchetto turistico è fornita al viaggiatore su carta o, se il viaggiatore acconsente, su un altro sup- portodurevole. 4. Il contratto costituisce titolo per accedere al fondo di garanzia di cui al suc- cessivo art. 21. 6. INFORMAZIONIALVIAGGIATORE - SCHEDATECNICA 1.Primadell’iniziodelviaggio l’organizzatoree l’intermediariocomunicanoalviag- giatore le seguenti informazioni: a) orari, località di sosta intermedia e coincidenze. Nel caso in cui l’orario esatto non sia ancora stabilito, l’organizzatore e, se del caso, il venditore, informano il viaggiatoredell’orario approssimativodipartenza e ritorno; b) informazioni sull’identitàdelvettoreaereooperativo,ovenonnotaalmomento della prenotazione, giusta previsione art.11 Reg. Ce 2111\05 (Art. 11, comma 2 Reg. Ce 2111/05: “Se l’identitàdel vettore aereo effettivoodei vettori aerei effettivinon è ancoranota almomentodellaprenotazione, il contraentedel trasporto aereo fa in modo che il passeggero sia informato del nome del vettore o dei vettori aerei cheopereranno inquanto vettori aerei effettiviper il voloo i voli interessati. In tal caso, il contraente del trasporto aereo farà in modo che il passeggero sia infor- matodell’identitàdelvettoreodeivettoriaereieffettivinonappena la loro identità sia stata accertata ed il loro eventualedivietooperativonell’UnioneEuropea” ; c)ubicazione,caratteristicheprincipalie,oveprevista, lacategoria turisticadell’al- loggio ai sensidella regolamentazionedelpaesedidestinazione; d) ipasti forniti inclusiomeno; e) visite, escursionio altri servizi inclusinelprezzo totalepattuitodelpacchetto; f) i servizi turisticiprestati al viaggiatore inquantomembrodi ungruppo e, in tal caso, ledimensioni approssimativedelgruppo; g) la lingua in cui sonoprestati i servizi; h) se ilviaggioo lavacanza sono idoneiapersoneamobilità ridottae, su richiesta del viaggiatore, informazioni precise sull’idoneità del viaggio o della vacanza che tenga conto delle esigenze del viaggiatore. Richieste particolari sulle modalità di erogazione e\o di esecuzione di taluni servizi facenti parte del pacchetto turi- stico, compresa la necessitàdi ausilio in aeroportoperpersone con ridottamobi- lità, la richiesta di pasti speciali a bordo o nella località di soggiorno, dovranno essereavanzate in fasedi richiestadiprenotazionee risultareoggettodi specifico accordo tra il viaggiatore e l’Organizzatore, sedel caso ancheper il tramitedell’a- genziadi viaggiomandataria; i) il prezzo totale del pacchetto comprensivo di tasse e tutti i diritti, imposte e altri costi aggiuntivi, ivi comprese le eventuali spese amministrative e di gestione delle pratiche, oppure, ove questi non siano ragionevolmente calcolabili prima della conclusione del contratto, un’indicazione del tipo di costi aggiuntivi che il viaggiatorepotrebbedover ancora sostenere; j) le modalità di pagamento, compreso l’eventuale importo o percentuale del prezzoda versare a titolodi acconto e il calendarioper il versamentodel saldo,o legaranziefinanziarie che il viaggiatore è tenuto apagareo fornire; k) ilnumerominimodipersone richiestoper ilpacchettoe il terminedicuiall’arti- colo 41, comma 5, lettera a), prima dell’inizio del pacchetto per l’eventuale risolu- zionedel contratto in casodimancato raggiungimentodelnumero; l) le informazionidicaratteregeneraleconcernenti lecondizioni inmateriadipas- saporti e\o visti, compresi i tempi approssimativi per l’ottenimento dei visti, e le formalità sanitariedelpaesedidestinazione; m) informazioni sulla facoltà per il viaggiatore di recedere dal contratto in qua- lunque momento prima dell’inizio del pacchetto dietro pagamento di adeguate spese di recesso, o, se previste, le spese di recesso standard richieste dall’orga- nizzatore ai sensi dell’articolo 41, comma l del D.Lgs. 79/2011 e specificate al suc- cessivo art. 10 comma3; n) informazioni sulla sottoscrizione facoltativa o obbligatoria di un’assicurazione che copra le spese di recesso unilaterale dal contratto da parte del viaggiatore o le spese di assistenza, compreso il rimpatrio, in caso di infortunio, malattia o decesso; o)gli estremidella coperturadi cui all’articolo47, commi l, 2 e3Dlgs. 79/2011. 2.L’organizzatorepredispone incatalogoonelprogramma fuoricatalogo –anche su supporto elettronico o per via telematica - una scheda tecnica. In essa sono contenute le informazioni tecniche relative agliobblighidi legge cui è sottoposto ilTourOperator,quali a titolo esemplificativo: • estremidell’autorizzazione amministrativaoS.C.I.Adell’organizzatore; • estremidellegaranzieper i viaggiatori ex art.47Cod.Tur. • estremidellapolizza assicurativadi responsabilità civile; •periododi validitàdel catalogoodelprogramma fuori catalogo; •parametri e criteridi adeguamentodelprezzodel viaggio (Art.39Cod.Tur.) 7.PAGAMENTI 1. All’atto della sottoscrizione della proposta di acquisto del pacchetto turistico dovrà essere corrisposta: a) laquotad’iscrizioneogestionepratica ( vedi art.8); b) acconto sul prezzo del pacchetto turistico pubblicato in catalogo o nella quo- tazionedelpacchetto fornitadall’Organizzatore. Il saldodovrà essere improroga- bilmenteversatoentro il termine stabilitodalTourOperatornelpropriocatalogoo nella confermadiprenotazionedel servizio\pacchetto turistico richiesto. 2. Per le prenotazioni in epoca successiva alla data indicata quale termine ultimo per effettuare il saldo, l’intero ammontare dovrà essere versato al momento della sottoscrizionedellapropostadi acquisto. 3. La mancata ricezione da parte dell’Organizzatore delle somme sopra indicate, alle date stabilite, al pari della mancata rimessione al Tour Operator delle somme versate dal Viaggiatore all’intermediario, comporterà la automatica risoluzione del contratto da comunicarsi con semplice comunicazione scritta, via fax o via e-mail, presso l’Agenzia intermediaria, opresso ildomicilio anche elettronico, ove comuni- cato,delviaggiatoree ferme leeventuali azionidigaranziaex art.47D.Lgs.79/2011 esercitabili dal viaggiatore. Il saldo del prezzo si considera avvenuto quando le somme pervengono all’organizzatore direttamente dal viaggiatore o per il tramite dell’intermediariodalmedesimoviaggiatore scelto. 8.PREZZO Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato incatalogo,oprogramma fuoricatalogoedaglieventualiaggior- namentidegli stessi cataloghioprogrammi fuori catalogo successivamente inter- venuti,onel sitowebdell’Operatore. Esso potrà essere variato, in aumento o in diminuzione, soltanto in conseguenza alle variazionidi: • costidi trasporto, incluso il costodel carburante edellaETS (carbon tax); •diritti e tasse relative al trasporto aereo, ai diritti di atterraggio, di sbarco o di imbarconeiporti enegli aeroporti; • tassidi cambio applicati alpacchetto inquestione. Per tali variazioni si farà riferimento al metodo di calcolo, al corso dei cambi, ai prezzi in vigore alla data di pubblicazione del programma, ai costi di cui sopra così come riportati nella scheda tecnica del catalogo, ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti pubblicati sui siti web dei parametri di riferimento. Le variazionideiparametriverrano applicate alle rispettivebasi imponibiliespres- samente indicatenella scheda tecnicadel catalogooprogramma fuori catalogo. In ogni caso il prezzo non può essere aumentato nei 20 giorni che precedono la partenza e la revisione non può essere superiore all’8% del prezzo nel suo ori- ginario ammontare. In caso di diminuzione del prezzo, l’organizzatore ha diritto a detrarre le spese amministrative e di gestione delle pratiche effettive dal rimborso dovuto al viag- giatore, delle quali è tenuto a fornire la prova su richiesta del viaggiatore. Come espressamente indicato nella scheda tecnica ilTourOperator si riserva ildirittodi applicare e chiedere al consumatore il pagamento delle spese amministrative di revisione/variazionepratica. Ilprezzo è compostoda: a)quotadi iscrizioneoquotagestionepratica; b)quotadipartecipazione:espressa incatalogoonellaquotazionedelpacchetto fornita all’intermediarioo al viaggiatore; c) costo eventuali polizze assicurative contro i rischi di annullamento e\o spese medicheo altri servizi richiesti; d) costo eventuali visti e tassedi ingresso eduscitadaiPaesimetadella vacanza. e)oneri e tasse aeroportuali e\oportuali 9. MODIFICAOANNULLAMENTODELPACCHETTOTURISTICOPRIMA DELLAPARTENZA 1. Il Tour Operator si riserva il diritto di modificare unilateralmente le condizioni del contratto, diverse dal prezzo, ove la modifica sia di scarsa importanza. La comuni- cazione viene effettuata inmodo chiaro epreciso attraverso un supportodurevole, quale ad esempio laposta elettronica. 2. Se prima della partenza l’organizzatore abbia necessità di modificare in modo significativo una o più caratteristiche principali dei servizi turistici di cui all’art. 34 comma 1 lett. a) oppure non può soddisfare le richieste specifiche formulate dal viaggiatore e già accettate dall’organizzatore, oppure propone di aumentare il prezzodelpacchettodioltre l’8%, ilviaggiatore,puòaccettare lamodificaproposta oppure recederedal contratto senza corrispondere spesedi recesso. 3. Ove il viaggiatore non accetti la proposta di modifica di cui al comma 2, eserci- tando il diritto di recesso, l’organizzatore potrà offrire al viaggiatore un pacchetto sostitutivodiqualità equivalenteo superiore. 4. L’organizzatore informa via mail, senza ingiustificato ritardo, il viaggiatore in modo chiaro eprecisodellemodifichepropostedi cui al comma 2 edella loro inci- denza sulprezzodelpacchetto ai sensidel comma6. 5. Il viaggiatore comunica lapropria scelta all’organizzatoreo all’intermediario entro due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso indicato al comma1. In difetto di comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’orga- nizzatore si intende accettata. 6. Se le modifiche del contratto di vendita di pacchetto turistico o del pacchetto sostitutivodi cui al comma 2 comportano unpacchettodiqualitào costo inferiore, il viaggiatorehadiritto aun’adeguata riduzionedelprezzo. 7. In caso di recesso dal contratto di vendita di pacchetto turistico ai sensi del comma 2, e se il viaggiatore non accetta un pacchetto sostitutivo, l’organizzatore rimborsa senza ingiustificato ritardo e in ogni caso entro 14 giorni dal recesso dal contratto tutti i pagamenti effettuati da o per conto del viaggiatore ed ha diritto ad essere indennizzato per la mancata esecuzione del contratto, tranne nei casi di seguito indicati: a. Non è previsto alcun risarcimento derivante dall’annullamento del pacchetto turi- stico ad opera dell’Organizzatore quando la cancellazione dello stesso dipende dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti eventualmente richie- sto, o l’organizzatore non è in grado di eseguire il contratto a causa di circostanze inevitabili e straordinarie e comunica il recesso al viaggiatore senza ingiustificato ritardo,primadell’iniziodelpacchetto. b.Nonèprevisto alcun risarcimentoderivantedall’annullamentodelpacchetto turi- stico quando l’organizzatore dimostri che il difetto di conformità sia imputabile a causadi forzamaggiore e caso fortuito. c. Non è altresì previsto alcun risarcimento derivante dall’annullamento del pac- chetto turisticoquando l’organizzatoredimostri che ildifettodi conformità è impu- tabile al viaggiatore o a un terzo estraneo alla fornituradi servizi turistici inclusi nel contratto di pacchetto turistico ed è imprevedibile o inevitabile oppure è dovuto a circostanze inevitabili e straordinarie. 8. Per gli annullamenti diversi da quelli di cui al comma 7 lettere a), b) e c), l’orga- nizzatore che annulla, restituirà al viaggiatore una somma pari al doppio di quanto dallo stessopagato ed effettivamente incassatodall’organizzatore, tramite l’agente di viaggio, fermo restando che la somma oggetto della restituzione non sarà mai superiore al doppio degli importi di cui il viaggiatore sarebbe in pari data debitore secondo quanto previsto dall’art. 10, 3° comma qualora fosse egli ad annullare, in virtùdelprincipiodi liquidazioneanticipatadeldanno tramiteapplicazionedi spese di recesso standard. 9. La somma oggetto della restituzione non sarà mai superiore al doppio degli importi di cui il viaggiatore sarebbe in pari data debitore secondo quanto previsto dall’art. 10,3° commaqualora fosse egli ad annullare. 10. RECESSO 1. Ilviaggiatorepuòaltresì recederedalcontratto senzapagarepenalinelle seguenti ipotesi: a)Nei casidi: • aumentodelprezzo inmisura eccedente il8%; •modifica inmodo significativodiunoopiùelementidelcontrattooggettivamente configurabili come fondamentali aifinidella fruizionedelpacchetto turistico com- plessivamente considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stessomaprimadellapartenza enon accettatadal viaggiatore; • impossibilità di soddisfare le richieste specifiche formulate dal viaggiatore e già accettatedall’Organizzatore. Nei casidi cui sopra, il viaggiatorepuò: • accettare laproposta alternativaove formulatadall’organizzatore; • richiedere la restituzione delle somme già corrisposte. Tale restituzione dovrà essere effettuatanel terminedi legge indicato all’articoloprecedente. b) In caso di circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di desti- nazione o nelle sue immediate vicinanze e che hanno un’incidenza sostanziale nell’esecuzione del pacchetto o sul trasporto passeggeri verso la destinazione, il viaggiatorehadirittodi recederedalcontratto,primadell’iniziodelpacchetto, senza corrispondere spese di recesso, ed al rimborso integrale dei pagamenti effettuati per ilpacchetto,manonhadiritto all’indennizzo supplementare. 2.Aldi fuoridelle ipotesielencatealprimocomma,alviaggiatoreche recedadalcon- tratto prima della partenza per qualsiasi motivo, anche imprevisto e sopraggiunto, o di quelle previste dall’art. 9, comma 2, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art. 7 – il costo individuale di gestione pratica e l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento della conclusionedel contrattooper altri servizigià resi, lapenalenellamisura indicatadi seguito, salvo eventuali condizionipiù restrittive - legate aperiodidi alta stagioneo dipienaoccupazionedelle strutture -cheverrannocomunicatealviaggiatore in fase dipreventivoequindiprimadella conclusionedel contratto: a. perpratichedi solo soggiorno, soggiorno+volocharter (ITC)o lineacharterizzata, soggiorno+nave si applicano le seguentipenali: • annullamenti fino a 30 giorni lavorativi prima della partenza: 10% del prezzo del pacchetto turistico; • annullamenti da 29 a 21 giorni lavorativi prima della partenza: 30% del prezzo delpacchetto turistico; • annullamenti da 20 a 11 giorni lavorativi prima della partenza: 50% del prezzo del pacchetto turistico; • annullamenti da 10 a 4 giorni lavorativi prima della partenza: 75% del prezzo del pacchetto turistico; • annullamentida 3giorni fino alladatadipartenza: 100%delprezzodelpacchetto turistico. b. nessun rimborso spetterà al clientenei seguenti casi: • annullamentonelgiornodipartenza; •mancatapresentazionenelgiornoprevistodi arrivopresso la struttura •mancata presentazione nel giorno di partenza all’aeroporto, stazione o porto (no show); • interruzionedel viaggioo soggiorno; • impossibilità di poter effettuare il viaggio per mancanza o irregolarità dei docu- menti da espatrio o di qualsiasi altro adempimento necessario per realizzare il viaggio. Il controllo della validità dei documenti o visti per l’espatrio, nonché l’as- solvimentodegliobblighi valutari, sanitari edell’esistenzadi tutti i requisiti neces- sariper l’esecuzionedel viaggio èobbligopersonale enondelegabiledel turista. •Per i recessi di pratiche che prevedono soggiorno+volo di linea o soggiorno+ treno si applicano le penalità previste dalle singole compagnie oltre alle penali previstedall’art. 10.2. •Fanno eccezione le prenotazioni di particolari strutture alberghiere, promozioni e/o servizi che potrebbero essere soggetti a penali differenti, le stesse saranno comunicate all’attodellaprenotazione e indicate in estratto conto. La non imputabilità al viaggiatore della circostanza di natura soggettiva che gli impedisce di usufruire della vacanza (a titolo esemplificativo: malattia, quarantena, revocadelle ferie,perditadel lavoro ecc.) non legittima il recesso senzapenali,pre- visto per legge solo per circostanze oggettive riscontrabili presso la località meta della vacanza di cui al comma 2 o per le ipotesi di cui al comma 1. Le conseguenze economiche derivanti dall’annullamento del contratto per circostanze rientranti nella sfera personale del viaggiatore, pur se non imputabili, possono essere evitate con stipula di apposita polizza assicurativa, laddove non prevista in forma obbli- gatoriadall’organizzatore 3. Nel caso di gruppi precostituiti le penali da recesso saranno oggetto di accordo specificodi volta in volta allafirmadel contratto. 4. Dalla indicazione della percentuale di penale sopra indicata sono esclusi i viaggi che includono l’utilizzodeivolidi lineacon tariffe speciali. Inquesticasi lecondizioni relative alle penalità di cancellazione sono deregolamentate e molto più restrittive poiché tengono contodi eventuali tariffe non rimborsabili e sonopreviamente indi- cate in fasediquotazionedelpacchetto turistico. 5.L’organizzatorepuò recederedal contrattodipacchetto turisticoeoffrire alviag- giatore il rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non è tenuto a versareun indennizzo supplementare se: • il numero di persone iscritte al pacchetto è inferiore al minimo previsto dal con- tratto e l’organizzatore comunica il recesso dal contratto al viaggiatore entro il termine fissato nel contratto e in ogni caso non più tardi di venti giorni prima dell’inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano più di sei giorni, di sette giorni prima dell’inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano tra due e sei giorni, di quarantotto ore prima dell’inizio del pacchetto nel caso di viaggi che duranomenodiduegiorni; • l’organizzatore non è in grado di eseguire il contratto a causa di circostanze ine- vitabili e straordinarie e comunica il recesso dal medesimo al viaggiatore senza ingiustificato ritardoprimadell’iniziodelpacchetto. 6.L’organizzatoreprocedea tutti i rimborsiprescrittianormadeicommi2e6 senza ingiustificato ritardo e in ogni caso entro 14 giorni dal recesso. Nei suddetti casi si determina la risoluzionedei contratti funzionalmente collegati stipulati con terzi. 7. In caso di contratti negoziati fuori dai locali commerciali, il viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto di pacchetto turistico entro un periodo di cinque giorni dalla data della conclusione del contratto o dalla data in cui riceve le condizioni contrattuali e le informazioni preliminari se successiva, senza penali e senza fornire alcuna motivazione. Nei casi di offerte con tariffe sensibilmente diminuite rispetto alle offerte concorrenti, il diritto di recesso è escluso. In tale ultimo caso, l’organiz- zatoredocumenta lavariazionediprezzoevidenziandoadeguatamente l’esclusione deldirittodi recesso. 10.4COMUNICAZIONEDIRECESSO La comunicazione del recesso dovrà pervenire in un giorno lavorativo (dal lunedì alvenerdìdalleore9.00alleore 19.00, il sabatodalleore9.00alleore 12.00)ante- cedente a quello di inizio del viaggio. Il calcolo dei giorni non include quello del recesso e includequellodellapartenza. 11.RESPONSABILITA’DELL’ORGANIZZATORE PER INESATTAESECUZIONEESOPRAVVENUTA IMPOSSIBILITA’ INCORSO DIESECUZIONE –OBBLIGHIDELVIAGGIATORE –TEMPESTIVITA’ DELLACONTESTAZIONE 1.L’organizzatore è responsabiledell’esecuzionedei servizi turisticiprevistidal con- tratto di vendita di pacchetto turistico, indipendentemente dal fatto che tali servizi turisticidevonoessereprestatidall’organizzatore stesso,dai suoi ausiliariopreposti quandoagiscononell’eserciziodelle loro funzioni,dai terzidellacuiopera siavvalga oda altri fornitoridi servizi turistici ai sensidell’articolo 1228del codice civile. 2. Il viaggiatore, in ossequio agli obblighi di correttezza e buona fede di cui agli articoli 1175 e 1375 del codice civile, informa l’organizzatore, direttamente o tramite il venditore, tempestivamente durante la fruizione del servizio, tenuto conto delle circostanzedelcaso,dieventualidifettidiconformità rilevatidurante l’esecuzionedi un servizio turisticoprevistodal contrattodi venditadipacchetto turistico. 3.Seunodei servizi turisticinonèeseguito secondoquantopattuitonelcontrattodi vendita di pacchetto turistico, l’organizzatore pone rimedio al difetto di conformità, a meno che ciò risulti impossibile oppure risulti eccessivamente oneroso, tenendo conto dell’entità del difetto di conformità e del valore dei servizi turistici interessati daldifetto.Se l’organizzatorenonpone rimedioaldifetto, ilviaggiatorehadirittoalla riduzione del prezzo nonché al risarcimento del danno che abbia subito in conse- guenza del difetto di conformità, a meno che l’organizzatore dimostri che il difetto di conformità è imputabile al viaggiatore o ad un terzo estraneo alla fornitura dei servizi turisticioèacarattere inevitabileo imprevedibileoppuredovutoacircostanze straordinarieed inevitabili. 4. Fatte salve le eccezioni di cui sopra, se l’organizzatore non pone rimedio al difetto di conformità entro un periodo ragionevole fissato dal viaggiatore con la contestazione effettuata ai sensi del comma 2, questi può ovviare personalmente al difetto e chiedere il rimborso delle spese necessarie, ragionevoli e documentate; se l’organizzatore rifiuta di porre rimedio al difetto di conformità o se è necessa- rio avviarvi immediatamente non occorre che il viaggiatore specifichi un termine. Se un difetto di conformità costituisce un inadempimento di non scarsa impor- tanza e l’organizzatore non vi ha posto rimedio con la contestazione tempestiva effettuata dal viaggiatore, in relazione alla durata ed alle caratteristiche del pac- chetto, il viaggiatore può risolvere il contratto con effetto immediato, o chiedere – se del caso – una riduzione del prezzo, salvo l’eventuale risarcimento del danno. L’Organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di for- nire, per qualsiasi ragione tranne che per fatto proprio del viaggiatore o per provvedimenti delle Autorità Istituzionali, una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto, dovrà predisporre adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio programmato non comportanti oneri di qual- siasi tipo a carico del viaggiatore, oppure rimborsare quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate. Ilviaggiatorepuò respingere le soluzionialternativeproposte solo senon sonocom- parabili quanto convenuto nel contratto o se la riduzione del prezzo concessa è inadeguata.Qualoranon risultipossibilealcuna soluzionealternativa,ovvero la solu- zionepredispostadall’organizzatorevenga rifiutatadalviaggiatorepoichénoncom- parabileaquantoconvenutonelcontrattoopoiché laconcessa riduzionedelprezzo è inadeguata, l’organizzatore fornirà senza supplementodiprezzo,unmezzodi tra- sporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o aldiverso luogoeventualmentepattuito,compatibilmentealledisponibilitàdimezzi e posti, e lo rimborserà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste equellodelleprestazioni effettuatefino almomentodel rientro anticipato. 12.SOSTITUZIONIEVARIAZIONEPRATICA 1. Il viaggiatore previo preavviso dato all’organizzatore su un supporto durevole entro e non oltre sette giorni prima dell’inizio del pacchetto, può cedere il con- trattodi venditadipacchetto turistico a unapersona che soddisfa tutte le condi- zioniper la fruizionedel servizio. 2. Il cedente e il cessionario del contratto di vendita di pacchetto turistico sono solidalmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo e degli eventuali diritti, imposte e altri costi aggiuntivi, ivi comprese le eventuali spese amministra- tive edigestionedellepratiche, risultantida tale cessione. 3. L’organizzatore informa il cedente dei costi effettivi della cessione, che non eccedono le spese realmente sostenute dall’organizzatore in conseguenza della cessione del contratto di vendita di pacchetto turistico e fornisce al cedente la prova relativa ai diritti, alle imposte o agli altri costi aggiuntivi risultanti dalla ces- sionedel contratto. 13.OBBLIGHIDEIVIAGGIATORI 1.Fermo l’obbligodi tempestivacomunicazionedeldifettodiconformità,percome previsto all’art. 11 comma2, iviaggiatoridevono attenersi ai seguentiobblighi: 2.Per le norme relative all’espatriodeiminori si rimanda espressamente aquanto indicato nel sito della Polizia di Stato. Si precisa comunque che i minori devono essere inpossessodiundocumentopersonalevalidoper iviaggiall’esteroovvero passaporto o, per i Paesi UE, anche di carta di identità valida per l’espatrio. Per quanto riguarda l’uscitadalPaesedeiminoridianni 14eperquellipercuièneces- saria l’Autorizzazione emessa dalla Autorità Giudiziaria, dovranno essere seguite le prescrizioni indicate sul sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/ articolo/191/. 3. Icittadinistranieridovranno reperire lecorrispondenti informazioniattraverso le loro rappresentanzediplomatichepresenti in Italiae/o i rispettivicanali informativi governativiufficiali. Inognicaso iviaggiatoriprovvederanno,primadellapartenza, a verificarne l’aggiornamentopresso le competenti autorità (per i cittadini italiani le localiQuestureovvero ilMinisterodegliAffariEsteri tramite il sitowww.viaggia- resicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06.491115) adeguan- dovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancatapartenzadi unoopiù viaggiatoripotrà essere imputata all’intermediario o all’organizzatore. 4. I viaggiatori dovranno in ogni caso informare l’intermediario e l’organizzatore della propria cittadinanza al momento della richiesta di prenotazione del pac- chetto turisticoo servizio turistico e, almomentodellapartenzadovranno accer- tarsidefinitivamentediesseremunitideicertificatidivaccinazione,delpassaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall’itinera- rio, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. 5. Inoltre,alfinedivalutare lasituazionedisicurezzasocio\politica,sanitariaeogni altra informazione utile relativa ai Paesi di destinazione e, dunque, l’utilizzabilità oggettiva dei servizi acquistati o da acquistare il viaggiatore avrà l’onere di assu- mere le informazioni ufficialidi caratteregeneralepresso ilMinisteroAffariEsteri, e divulgate attraverso il sito istituzionale della Farnesina www.viaggiaresicuri.it . Le informazioni di cui sopra non sono contenute nei cataloghi dei T.O. - on line o cartacei – poiché essi contengono informazioni descrittive di carattere generale per come indicatenell’art.34del codicedelTurismo enon informazioni temporal- mentemutevoli.Lestessepertantodovrannoessereassunteacuradeiviaggiatori. 6. Ove alla data di prenotazione la destinazione prescelta risultasse, dai canali informativi istituzionali, località soggetta ad “avvertimento” per motivi di sicu- rezza, il viaggiatore che successivamente dovesse esercitare il recesso non potrà invocare, ai fini dell’esonero o della riduzione della richiesta di indennizzo per il recesso operato, il venir meno della causa contrattuale connessa alle condizioni di sicurezzadelPaese. 7. I viaggiatori dovranno inoltre attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regola- menti, alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I viaggiatori saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore e/o l’intermediariodovessero subireancheacausadelmancato rispettodegliobblighi sopra indicati, ivi incluse le spesenecessarie al loro rimpatrio. 8. Il viaggiatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informa- zioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimoneiconfrontidei terzi responsabilideldannoedè responsabileverso l’organizzatoredelpregiudizio arrecato aldirittodi surrogazione. 9. Il viaggiatore comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della proposta di compravendita di pacchetto turistico e quindi prima dell’invio della conferma di prenotazione dei servizi da parte dell’organizzatore, le partico- lari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione e risultare in ogni caso oggetto di specifico accordo tra il viaggiatore e l’organizzatore ( cfr art.6, comma 1° lett.h). 14.CLASSIFICAZIONEALBERGHIERA La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autoritàdelPaese in cui il servizio è erogato. Inassenzadiclassificazioniufficiali riconosciutedallecompetentiPubblicheAuto- rità dei Paesi membri della UE cui il servizio si riferisce, o in ipotesi di strutture commercializzate quale “Villaggio Turistico” l’organizzatore si riserva la facoltà di fornire in catalogo o nel depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da partedel viaggiatore. 15. REGIME DI RESPONSABILITÀ L’organizzatore risponde dei danni arrecati al viaggiatore a motivo dell’inadem- pimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto del viaggiatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito,da forzamaggiore,ovverodacircostanzeche lo stessoorganizzatorenon poteva,secondo ladiligenzaprofessionale, ragionevolmenteprevedereo risolvere. L’intermediario presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde delle obbligazioni relative alla organizzazione ed esecu- zione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e per l’esecuzione del mandato conferitogli dal viaggiatore,per come specificamenteprevistodall’art. 50delCodicedelTurismo compresigliobblighidigaranziadi cui all’art.47 . 16.LIMITIDELRISARCIMENTOEPRESCRIZIONE I risarcimentidi cui agli artt.43 e46delCod.Tur. e relativi terminidiprescrizione, sono disciplinati da quanto in esso previsto e comunque nei limiti stabiliti dalle Convenzioni Internazionali che disciplinano le prestazioni che formano oggetto delpacchetto turisticononchédagliarticoli 1783e 1784del codice civile,adecce- zionedeidanni allapersonanon soggetti a limiteprefissato. a. Ildirittoalla riduzionedelprezzooal risarcimentodeidanniper lemodifichedel contrattodivenditadipacchetto turisticoodelpacchetto sostitutivo, siprescrive indueanniadecorreredalladatadel rientrodelviaggiatorenel luogodipartenza. b. Il diritto al risarcimento del danno alla persona si prescrive in tre anni a decor- rere dalla data di rientro del viaggiatore nel luogo di partenza o nel più lungo periodo previsto per il risarcimento del danno alla persona dalle disposizioni che regolano i servizi compresinelpacchetto. 17.POSSIBILITA’DICONTATTARE L’ORGANIZZATORETRAMITE ILVENDITORE 1. Il viaggiatorepuò indirizzaremessaggi, richiesteo reclami relativi all’esecuzione del pacchetto direttamente al venditore tramite il quale lo ha acquistato, il quale, a sua volta, li inoltra tempestivamente all’organizzatore. 2.Aifinidel rispettodei terminioperiodidiprescrizione, ladata in cui ilvenditore riceve messaggi, richieste o reclami di cui al comma precedente, è considerata la datadi ricezione ancheper l’organizzatore. 18. OBBLIGO DI ASSISTENZA L’organizzatore presta adeguata assistenza senza ritardo al viaggiatore in dif- ficoltà anche nelle circostanze di cui all’articolo 42, comma 7, in particolare for- nendo le opportune informazioni riguardo ai servizi sanitari, alle autorità locali e all’assistenza consolare e assistendo il viaggiatore nell’effettuare comunicazioni a distanzae aiutandolo a trovare servizi turistici alternativi. L’organizzatorepuòpretendere ilpagamentodiuncosto ragionevoleper taleassi- stenza qualora il problema sia causato intenzionalmente dal viaggiatore o per sua colpa,nei limitidelle spese effettivamente sostenute. 19.ASSICURAZIONECONTROLESPESE DIANNULLAMENTOEDIRIMPATRIO Se non espressamente comprese nel prezzo, è possibile e consigliabile, stipulare almomentodellaprenotazionepressogli ufficidell’organizzatoreodel venditore speciali polizze assicurative contro le spese derivanti dall’annullamento del pac- chetto,dagli infortuni e\omalattie che coprano anche le spesedi rimpatrio eper laperdita e\odanneggiamentodelbagaglio. I diritti nascenti dai contratti di assicurazione devono essere esercitati dal viag- giatore direttamente nei confronti delle Compagnie di Assicurazioni stipulanti, alle condizioni e con le modalità previste nelle polizze medesime, come esposto nellecondizionidipolizzapubblicate suicataloghioespostenegliopuscolimessia disposizionedeiViaggiatori almomentodellapartenza. 20.STRUMENTIALTERNATIVIDIRISOLUZIONEDELLECONTROVERSIE Ai sensi epergli effettidi cui all’art.67Cod.Tur. l’organizzatorepotràproporre al viaggiatore - sulcatalogo, sulladocumentazione, sulproprio sito interneto inaltre forme –modalitàdi risoluzione alternativadelle contestazioni insorte. In talcaso l’organizzatore indicherà la tipologiadi risoluzionealternativaproposta egli effetti che tale adesione comporta. 21.GARANZIEALVIAGGIATORE -FONDOASTOIATUTELADEIVIAGGIATORI (ART.47COD.TUR.) I contratti di turismo organizzato sono assistiti da idonee garanzie prestate dall’Organizzatore e dall’Agente di viaggio intermediario che, per i viaggi all’e- stero e i viaggi che si svolgono all’interno di un singolo Paese garantiscono, nei casi di insolvenza o fallimento dell’intermediario o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro immediato del viaggiatore. Gliestremi identificatividel soggettogiuridicoche,percontodell’Organizzatore,è tenuto aprestare lagaranzia sono indicatinel catalogoe\o sitowebdell’Organiz- zatoremedesimoepotrannoaltresìessere indicatinellaconfermadiprenotazione dei servizi richiestidal viaggiatore. Le modalità per accedere alla garanzia e i termini di presentazione dell’istanza volta al rimborso delle somme versate sono indicati nel sito del “Fondo ASTOI a Tutela dei Viaggiatori”, all’indirizzo www.fondoastoi.it , in quanto soggetto giuri- dico alquale aderisceFuturaVacanze. Al fine di evitare di incorrere in decadenze, si consiglia di tenere bene a mente i termini indicati per la presentazione delle istanze. Resta inteso che il decorso del termine dovuto ad impossibilità di presentazione dell’istanza e non ad inerzia del viaggiatore, consente la remissionenei terminimedesimi. L’indirizzo web del “Fondo ASTOI a Tutela dei Viaggiatori” è riportato altresì nei siti,nei cataloghi eneidocumenti relativi al contrattodi acquistodipacchetto. 22.MODIFICHEOPERATIVE In considerazione del largo anticipo con cui vengono pubblicati i cataloghi che riportano le informazioni relative alle modalità di fruizione dei servizi, si rende noto che gli orari e le tratte dei voli indicati nella accettazione della proposta di compravendita dei servizi potrebbero subire variazioni poiché soggetti a succes- siva convalida. A tal fine il viaggiatore dovrà chiedere conferma dei servizi alla propriaAgenziaprimadellapartenza.L’organizzatore informerà ipasseggericirca l’identitàdel vettore\i effettivo\inei tempi e con lemodalitàprevistedall’art.11del Reg.CE 2111/2005. (richiamato all’art.5). ADDENDUM.CONDIZIONIGENERALIDICONTRATTODIVENDITADISINGOLI SERVIZITURISTICI A)DISPOSIZIONINORMATIVE I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, del solo servizio di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di orga- nizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, non godono delle tutele previste in favore dei viaggiatori dalla Direttiva europea 2015/2302. Il venditore che si obbliga a procurare a terzi, anche in via telematica, un singolo servizio turistico, è tenuto a rilasciare al viaggiatore i documenti relativi a questo servizio, che riportino la somma pagata per il servizio e non può in alcun modo essere consideratoorganizzatoredi viaggio. B) INFORMATIVAPRIVACY Si informano i signori viaggiatori che i loro dati personali , il cui conferimento è necessario per permettere la conclusione e l’esecuzione del contratto di viaggio, saranno trattati in forma manuale e/o elettronica nel rispetto della normativa vigente. L’eventuale rifiuto comporterà l’impossibilità di perfezio- namento e conseguente esecuzione del contratto. L’esercizio dei diritti pre- visti dalla normativa vigente – a titolo esemplificativo: diritto di richiedere l’accesso ai dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limita- zione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati; il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo – potrà essere esercitato nei confronti del titolare del trattamento. Perognipiù ampia informazione sul trattamentodeidatidapartedell’organizza- tore si rimandaalla specifica sezionedel sitohttps://www.futuravacanze.it/privacy contenente laPrivacyPolicy. COMUNICAZIONEOBBLIGATORIAAISENSIDELL’ARTICOLO 17DELLA LEGGEN°38/2006. “La legge italianapunisce con la reclusione i reati concernenti laprostituzionee la pornografiaminorile, anche se commessi all’estero. FUTURA VACANZE È ASSOCIATA BENESSERE 2022 Pubblicazione redatta conformemente alla L.R. L.17/9/84 n° 63. Organizzazione tecnica: FUTURA VACANZE Autorizzazione amministrativa n°403 del 22/10/2003 rilasciata dalla Provincia di Roma. Polizza R.C. Compagnia Assicurativa Ergo Assicurazione Viaggi. Polizza n°44260084 - RC 19 Garanzieper iviaggiatori “FondoAstoia tuteladeiViaggiatori”con sede in Via Pasteur 10 - 00144 Roma, CF 97896580582, iscrizione Reg. Persone Giuridiche di Roma n. 1162/2016. Validitàdel catalogo: 10/12/2021 - 10/12/2022 Realizzazione: Staff Futura Foto: Archivio fotografico Futura Vacanze Progettografico: Panattoni Consulting / Cabodigraf sas - Torino Datadipubblicazione: novembre 2021. # t u a l c e n t r o d e l l a v a c a n z a

RkJQdWJsaXNoZXIy NTcwNDAz